Alta Murgia, nel cuore della Puglia

Terra ricolma di fascino e bellezza

Puglia, terra baciata dal sole e accarezzata dal vento. Terra intrisa di storia, bellezza e sudore, quello dei nostri avi che nella terra riponevano le loro speranze e vi facevano confluire le loro forze per vivere un presente dignitoso e costruire un futuro migliore. Qui la coltivazione dell’ulivo è tradizione millenaria e ancora oggi caratterizza fortemente l’economia dell’intera regione. 

La nostra azienda agricola in Contrada Pandolfelli, agro di Andria, ricade precisamente in quel lembo di terra denominato alta Murgia, ambiente arido eppure vivo dove le precipitazioni scalfiscono lentamente le pietre e si insinuano nella terra che dà nutrimento ai nostri ulivi di cultivar “Coratina”, così denominata poiché proveniente dall'agro di Corato, anche nota come “oliva raciuoppe” di Andria.

Della Murgia l’uomo ha assecondato natura e morfologia per questo camminando lungo i tratturi della transumanza è facile imbattersi in lame, muretti a secco, jazzi e trulli, espressioni dell’intervento dell’uomo in una terra per cui prova da sempre ammirazione. Una terra che suscita in lui soggezione sia per il carattere impervio di alcune aree sia per la presenza di una delle più belle e armoniose espressioni dell’architettura medievale: Castel del Monte. 

Proprio il Castel del Monte, fatto erigere da Federico II di Svevia intorno al 1240 e dal 1996 Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, sorveglia i nostri ulivi che rievocano alla mente l’immagine di persona saggia e solida, ancorata alle tradizioni di cui è fedele custode.

    marchio-sidel-bio.png

il-quadrato-delle-rose-bianco.png